Anestesia, dal greco ἀναισϑησία «insensibilità», comp. di ἀν- privativo e αἴσϑησις «sensazione», abolizione o diminuzione della sensibilità in generale.