Inventando di scompartire il tempo in mesi e settimane, l’uomo ha agito come il naufrago che si misura avaramente il poco biscotto e l’acqua della borraccia. Così, sbocconcellando la vita a porzioni di ventiquattr’ore, noi ci lusinghiamo di durare eterni.

(“Noi credevamo” – Anna Banti)