Etereo, dal latino aethereus, relativo all’etere, latino aether -eris, greco αἰϑήρ -έρος, dal tema di αἴϑω «ardere». Secondo gli antichi cosmologi greci, la parte più alta, pura e luminosa dello spazio; nella fisica aristotelica, il quinto elemento, incorruttibile, di cui sono costituiti le sfere e i corpi celesti, dal cielo della luna al cielo delle stelle fisse. (fonte treccani.it)