René Daumal nasce a Boulzicourt, nelle Ardenne, il 16 marzo del 1908. Animatore del gruppo “Le grand jeu” fondato negli anni del liceo a Reims, nel 1922, e dell’omonima rivista, è per qualche tempo vicino ai surrealisti. Si dedica allo studio del sanscrito e delle filosofie orientali. Muore a Parigi il 21 maggio del 1944. In vita pubblica poesie, “Controcielo” (1936), saggi, traduzioni e un racconto “La gran bevuta” (1938). Incompiuto è “Il Monte Analogo”(postumo 1952), “La conoscenza di sé” raccoglie scritti e lettere tra il 1939 e 1941.