…e quando il sole scende all’orizzonte
lancia gli ultimi raggi al campanile
un coro di campane gli risponde
fra voli di rondoni che in febbrile
stridulo vorticare al dì che muore
danno il saluto. A un tratto tutto tace,
anche la valle spegne ogni rumore,
s’accendon su le luci e tutto è pace…

Poesia di Enrico Marinangeli.

(Enrico è un mio vicino di casa. Con Enrico chiacchieriamo di poesia e di vita quando, casualmente, c’incontriamo nell’ingresso. Un giorno mi ha detto che da giovane ha scritto qualche poesia e che avrebbe avuto piacere a farmele leggere. Quando l’ho incontrato l’ultima volta gli ho chiesto il permesso di poterne pubblicare qualcuna. Ho scelto “Tramonto d’estate a Serralta” perché Enrico mi parla spesso di Serralta, il suo paese natio, e perché da lì nasce la sua poesia)