Prima che lasciassi la mia casa ti ho messo, di nascosto, dei sassolini nella borsa.
La tua attenzione era tutta per tuo figlio, quel pargolo fastidioso che allevi come un orzaiolo.
Poi tu e l’orzaiolo siete andati via… avete lasciato la casa e la casa si è zittita.
E intanto i sassolini precipitavano nella tua borsa, in mezzo a mille altri sassi più pesanti, senza produrre alcun suono.

T.R.